ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

31 ottobre 2020 Il quotidiano on-line per gli operatori e gli utenti del trasporto 11:04 GMT+1



18 agosto 2020

Nel secondo trimestre il trasporto combinato europeo ha registrato una flessione del -15%

Previsioni negative anche per i prossimi 12 mesi

Nel secondo trimestre di quest'anno i volumi di merci trasportati da servizi di trasporto combinato in Europa sono diminuiti di quasi il -15% rispetto al corrispondente periodo del 2019, riduzione - ha spiegato l'International Union for Road-Rail Combined Transport (UIRR) - che è stata causata dal rallentamento dell'economia quale conseguenza della pandemia di coronavirus. Specificando che nella prima metà del 2020 il calo dei trasporti combinati ha oltrepassato il -7%, l'UIRR ha precisato che, mentre il settore del trasporto combinato sta lavorando duramente per mantenere i servizi e acquisire nuovi clienti, il sentiment degli operatori del settore per i prossimi 12 mesi continua ad essere negativo e lo è per il secondo trimestre consecutivo.

L'UIRR ha evidenziato che questa fase di crisi è giunta dopo un decennio nel corso del quale il trasporto ferroviario intermodale è risultato l'unico sistema di trasporto di merci su rotaia a registrare una crescita costante e dinamica nel periodo successivo alla crisi economica del 2008-9. L'associazione ha ricordato che se lo scorso anno il prodotto interno lordo dell'UE è aumentato del +1,7% e le prestazioni del trasporto su strada in termini di tonnellate-chilometro sono cresciute del +1% circa, il trasporto ferroviario merci si è contratto di quasi il -2% mentre il trasporto combinato europeo ha registrato una crescita del +1,5% delle tonnellate-chilometro ferroviarie intermodali.

PSA Genova Pra'

Leggi le notizie in formato Acrobat Reader®. Iscriviti al servizio gratuito.


Cerca il tuo albergo
Destinazione
Data di arrivo
Data di partenza








Indice Prima pagina Indice notizie

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail