inforMARE Fun Magazine
   25 febbraio 2018 10.33 GMT+1   




13 gennaio 2005

L'amministrazione cittadina di New York realizzerà un nuovo terminal crocieristico sui moli di Brooklyn

Previsto un investimento di 30 milioni di dollari. I lavori inizieranno il prossimo mese e il terminal diventerà operativo alla fine di quest'anno

Il waterfront di Brooklyn accentua sempre più la sua vocazione crocieristica. Con un accordo di lungo termine siglato ieri dal sindaco e di New York, Michael R. Bloomberg, e dal governatore dello Stato di New York, George E. Pataki, è stato dato il via libera alla creazione di un nuovo terminal crocieristico sulle banchine 11 e 12 del porto di New York - New Jersey. L'accordo di concessione tra l'Economic Development Corporation (EDC) dell'amministrazione cittadina newyorkese e la Port Authority of New York and New Jersey consentirà al comune di New York di realizzare il terminal, che costerà 30 milioni di dollari e - secondo le previsioni - creerà almeno 600 nuovi posti di lavoro.

L'iniziativa fa parte del programma di sviluppo del traffico crocieristico annunciato lo scorso anno dal sindaco Bloomberg che coinvolge Carnival Corporation e Norwegian Cruise Lines (NCL) (inforMARE FM del 20 aprile 2004). L'accordo con i due gruppi crocieristici prevede che entro il 2017 Carnival e NCL portino a New York almeno 13 milioni di passeggeri e versino alla città oltre 200 milioni di dollari in tasse portuali; in cambio i due gruppi disporranno di accosti preferenziali per le proprie navi e di incentivi sotto forma di riduzione delle tasse.

«Uno dei nostri obiettivi di sviluppo economico più importanti - ha detto Bloombeg - consiste nel restituire grandezza al waterfront della città di New York con nuove iniziative che creino posti di lavoro e garantiscano ai residenti l'accesso al mare, e in nessun altro luogo questo processo è più rapido che a Brooklyn». «Le compagnie Norwegian Cruise Lines e Carnival Cruise Lines - ha ricordato - hanno scelto New York quale loro porto di scalo esclusivo nel nordest fino al 2017. Questa nuova struttura ci consentirà di trarre vantaggio dal settore delle crociere che è in rapida crescita, che già ora rappresenta migliaia di posti di lavoro e più di 660 milioni di attività economiche all'anno per la città di New York. Una volta terminata l'infrastruttura di Brooklyn sarà una delle principali destinazioni per le navi più belle del mondo e voglio ringraziare il governatore Pataki, la Port Authority ed EDC per aver raggiunto questo importante accordo che ci consentirà di continuare a rivitalizzare il waterfront di Brooklyn».

L'accordo di concessione è relativo all'affitto di un'area di 28 acri per un periodo di cinque anni con due opzioni di rinnovo di cinque anni ciascuna. L'intesa prevede che dal prossimo settembre l'amministrazione cittadina versi alla Port Authority un canone concessorio pari a circa 560mila dollari all'anno. L'amministrazione comunale prevede di reperire questa somma attraverso le tasse e i diritti che dovranno essere pagati dalle compagnie crocieristiche e da altri operatori che sfrutteranno le strutture del terminal.

I lavori inizieranno il prossimo mese e il terminal diventerà operativo alla fine di quest'anno.

Nel 2017 New York prevede di registrare un traffico crocieristico di 1,5 milioni di passeggeri.

Ricordiamo che a fine 2003 il porto di New York - New Jersey aveva stretto un accordo con il gruppo Royal Caribbean, che si è assicurato un terminal dedicato nello scalo americano (inforMARE FM del 19 dicembre 2003).







Le pagine saranno aperte in una nuova finestra del browser




Cerca altre notizie su


seleziona la rubrica
Tutte    
Notizie
Traghetti
Crociere
Guide
Luoghi
Aerei


seleziona la rubrica
Tutte    
Notizie
Porti
Turismo
Banche dati
Trasporto aereo
Autotrasporto


 
 Indice   
Prima pagina
Indice notizie



Supplemento di turismo, arte e cultura di
Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail
Vietata la riproduzione, anche parziale, senza l'esplicito consenso dell'editore