inforMARE Fun Magazine
   27 maggio 2018 05.35 GMT+2   




25 novembre 2004

Nel 2004 il porto di Bari ha registrato un traffico di oltre 260mila crocieristi (+21,6%)

Il numero degli imbarchi è cresciuto del 37%

Nella stagione crocieristica 2004 il porto di Bari ha totalizzato un traffico di oltre 260mila passeggeri, di cui quasi 78mila tra imbarchi/sbarchi, ed una crescita del 21,6% rispetto al 2003. Le navi di Costa Crociere e MSC Crociere hanno effettuato l'86% degli approdi registrati nello scalo pugliese.

L'Autorità Portuale di Bari ha sottolineato la consistente crescita del numero di persone che scelgono Bari per cominciare la crociera: nel 2004 il numero degli imbarchi è cresciuto del 37% rispetto allo scorso anno.

L'ente portuale di Bari, annunciando l'ormai prossimo recupero della Stazione marittima ausiliaria che consentirà un ulteriore potenziamento dei servizi ai passeggeri crociere e traghetti, ha reso noto che nel 2005 sono previste le conferme degli approdi nello scalo delle navi di Costa Crociere, MSC Crociere e Aida Cruises.
Costa Crociere, oltre agli scali regolari di Costa Mediterranea e di Costa Victoria, effettuerà tre toccate con Costa Allegra, Costa Marina e Costa Classica. MSC Crociere posizionerà su Bari l'ammiraglia MSC Opera che, a differenza della stagione appena conclusasi, scalerà il capoluogo pugliese ogni domenica aumentando il tempo di permanenza in porto. Inoltre la nave da crociera AIDA Aura, dedicata al mercato tedesco, scalerà Bari per 12 volte, tre volte in più rispetto al 2004, sostando in porto dalle ore 7 alle 13 a domeniche alterne.
Il calendario approdi è completato dalla doppia toccata della Paloma (D&P) e dagli approdi spot di Adriana (Arcalia Shipping Cruises), Delphin Reinassance (Delphin Seereisen), Kristina Regina (Kristina Cruises) e Minerva (Swan Hellenic), per un totale di 128 scali.

Nel corso dell'estate 2004 l'Autorità portuale ha promosso e sostenuto l'indagine di un laureando in economia del turismo dell'Università di Assisi, Giovanni Claudio Pinto, che ha intervistato un campione di 250 crocieristi. I risultati dell'indagine indicano che il Terminal crociere del porto di Bari riscuote l'apprezzamento dell'85% degli intervistati, con un 45% di eccellenza; piace inoltre la città: l'89% dei passeggeri ha gradito la visita di Bari, con una percentuale di massima soddisfazione pari al 23%. Se il 46% degli intervistati ha apprezzato la città nel suo complesso - ha precisato la port authority - il 27% è stato conquistato dai monumenti mentre la cordialità e l'accoglienza dei baresi (10%) sopravanza lo shopping (7%), il mare (5%) ed i ristoranti (2%).

L'indagine ha preso in considerazione anche le spese effettuate dai crocieristi: in base ai risultati ottenuti si è calcolato che nel corso della stagione 2004 i passeggeri hanno speso a Bari un cifra pari a circa 1,8 milioni di euro. L'abbigliamento ha assorbito il 53% della spesa complessiva; al secondo posto l'acquisto di souvenir con il 16%, seguito dai cosmetici (9%); taxi e ristoranti hanno incassato l'8% a testa mentre per i prodotti tipici i crocieristi hanno speso il 4%.







Le pagine saranno aperte in una nuova finestra del browser




Cerca altre notizie su


seleziona la rubrica
Tutte    
Notizie
Traghetti
Crociere
Guide
Luoghi
Aerei


seleziona la rubrica
Tutte    
Notizie
Porti
Turismo
Banche dati
Trasporto aereo
Autotrasporto


 
 Indice   
Prima pagina
Indice notizie



Supplemento di turismo, arte e cultura di
Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail
Vietata la riproduzione, anche parziale, senza l'esplicito consenso dell'editore